Riconoscimenti Ezia Tobanelli

Ezia Tobanelli ha iniziato la sua formazione studiando presso l’Istituto musicale Venturi di Brescia, ha proseguito quindi gli studi  al Conservatorio Giuseppe Verdi di Bolzano e successivamente con il Maestro Ettore Campogalliani.

Nel 1975 ha vinto il premio giornalistico Città di Pesaro, come migliore interprete di Operette. Era infatti dotata di una bellissima ed espressiva voce naturale legata ad una notevole presenza scenica, che la rendeva adatta ai più diversi ruoli operettistici e faceva di lei “la Regina dell’Operetta”.

Nel suo repertorio figurano i classici di questo genere musicale:  “La Vedova Allegra” di Franz Lehàr,” La Principessa della Czarda” di Emmerich Kalmann, ” La Danza delle Libellule” di Franz Lehàr, che l’anno condotta ad esibirsi in moltissime città italiane e  nei maggiori teatri: a Brescia il Grande ed il Sociale, a  Bari il Petruzzelli, a Napoli il Politeama ed il Cilea, e poi Teatro Romano di Gubbio, il  Kursall di Montecatini Terme, l’Odeon di Milano, il Sociale di Rovigo, il Politeama di Catania.

Pur impegnata nella sua prestigiosa carriera teatrale, Ezia Tobanelli era  sempre lieta di portare la sua arte e la sua gioia di vivere nei luoghi della sofferenza, esibendosi  nelle Case di Riposo, negli Ospedali e nelle Carceri o partecipando a Concerti  il cui ricavato era devoluto a scopi benefici.

La grandezza della sua arte e la sua umanità al tempo stesso umile e radiosa  hanno fatto di lei una personalità eccezionale nella musica e nella vita.